Scuole mie

Visita guidata
https://youtu.be/XE6A-P0QbIM
Nell’annuario dedicato ai quarant’anni del Pascal, grazie alla ricca documentazione fornitami dalla prof.ssa Tizzani, ho potuto ricostruire la storia della scuola con articoli, documenti e foto d’epoca.

DAL  B.U.S.-T.U.S.  AL  PASCAL

La mia scuola di riferimento è stata ed è l’Istituto Blaise Pascal di Giaveno.

Veniva ancora chiamato B.U.S.-T.U.S. (Biennio-Triennio Unico Sperimentale) ed era una sezione staccata dell’I.T.C. Galileo Galilei di Avigliana quando nel 1979 vi ho svolto la mia prima supplenza in una scuola superiore. Ho sostituito a marzo il prof. Bonetto portando la 2A e la 4A  alla conclusione dell’anno scolastico. È stata una esperienza molto impegnativa, in un clima di grande sperimentazione e collaborazione.

Dopo altre supplenze annuali, vi ho insegnato in modo continuativo da quando sono entrato in ruolo nelle scuole superiori nel settembre 1985 fino alla pensione nel 2015. Ho visto la scuola diventare autonoma e la sua intitolazione nel 1988 al grande pensatore francese Blaise Pascal; ho avuto occasione di collaborare con tre presidi (ora si dice dirigenti scolastici) molto capaci: Maria Laura Tizzani autorevole e competente, Giovanni Trinchieri serio e disponibile, Carmelina Venuti tenace e coinvolgente.  Mi sono trovato inserito in un processo di crescita qualitativo e quantitativo travolgente, che ha portato il Pascal ad avere più di mille allievi e ad essere costantemente ai vertici delle classifiche di qualità dell’Osservatorio Eduscopio.

Trovando nei colleghi grande competenza e collaborazione sono stato partecipe della ricca progettualità dell’istituto, che ha sfornato iniziative culturali all’avanguardia, con scambi all’estero dalla Finlandia alla Tunisia, dall’Australia alla Russia, con ricerche di spessore, spesso sfociate in pubblicazioni e riconoscimenti.

Nel corso degli anni ho raccolto molti di questi materiali (tesine, aree di progetto, ricerche, opuscoli e libri) pensando ad un loro uso didattico, oggi li elenco in questo sito, contento di condividerli con chi fosse interessato per ragioni scolastiche o per interessi culturali più ampi.

L’ala dell’ex Seminario Arcivescovile di Giaveno utilizzata dalla scuola media “Gonin”, poi dal BUS-TUS, dall’ASL e ora diventata Scuola Primaria “Anna Frank”
La Scuola Media “Gonin” prima dei recenti lavori di consolidamento antisismico

SCUOLA MEDIA FRANCESCO GONIN

Il mio esordio in cattedra era avvenuto nella primavera del 1976 per una supplenza di alcuni mesi presso la scuola media Francesco Gonin, nei locali dell’ex seminario, in attesa che l’attuale edificio venisse ultimato. Ricordo con gratitudine i consigli e l’incoraggiamento della preside di allora, la professoressa Amalia Girotto Giai Gischia. Dopo briciole di supplenze in diverse scuole medie del circondario, nel 1980 alla Scuola Media Aldo Moro, che allora aveva le aule vicino ai locali del Municipio sulla piazza della Chiesa, ho portato per la prima volta una classe all’esame di terza media.

Sono poi tornato nel 1984 alla Gonin di Giaveno, ormai nei nuovi locali di via Don Pogolotto, per l‘anno di prova dopo il passaggio in ruolo nelle medie inferiori, che oggi si chiamano scuola secondaria di 1° grado. Ricordo le esperienze nella scuola media come molto stimolanti, un continuo mettersi in gioco e una grande simpatia tra colleghi.

UNITRE – UNIVERSITA’ DELLE TRE ETA’

La professoressa Maria Laura Tizzani mi ha coinvolto in questa esperienza nel 2001, dapprima come docente della Università delle Tre Età Giaveno Valsangone e poi con un impegno sempre crescente, in cui ho trovato il supporto della professoressa Patrizia Truffa, già mia collega al Pascal, che ha anche accettato di condividere su questo sito il suo ricco bagaglio di materiali e di esperienza didattica.

Di fronte a un pubblico più maturo e partecipe ho cercato di riorganizzare la comunicazione, ricavando un arricchimento reciproco e la soddisfazione, che mi ha portato ad insegnare anche nelle sezioni Unitre di Sangano e Bruino. Un’attività che, dopo essere stata sospesa per il Covid 19, spero possa riprendere normalmente e continuare, perché portatrice di cultura e socializzazione in un momento in cui si è costretti a distanziarsi dagli altri.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: